Lo sapevi che… Fiori nella letteratura

Siete dei pollici verdi? O vi limitate alle piante grasse per evitare disastri? In entrambi i casi, possiamo essere d’accordo sul fatto che i fiori hanno da sempre un ascendente particolare su noi esseri umani. È il caso anche di scrittori illustri, che nelle loro opere hanno dedicato fiumi di parole a questi simboli della primavera. 

In onore del Plant a Flower Day, vediamo alcuni degli esempi più celebri di fiori nella letteratura!

  • Rosa. Il fiore romantico per eccellenza non poteva che essere citato nella storia romantica per eccellenza: sto parlando di Romeo & Juliet di William Shakespeare. Il Bardo fa infatti recitare a Giulietta la celebre frase: 

What’s in a name? That which we call a rose

By any other name would smell as sweet;

Un bellissimo verso tuttora attuale: non si può imporre un solo nome all’amore.

  • Margherita. In inglese daisy, è da sempre associata all’innocenza della gioventù. È interessante quindi che scrittori del calibro di Francis Scott Fitzgerald e Henry James l’abbiano associato alle protagoniste di The Great Gatsby e Daisy Miller. Entrambe vengono descritte come fiori; scrive Fitzgerald di Daisy Buchanan:

At his lips’ touch she blossomed like a flower…

Mentre Henry James chiama Daisy Miller “elegant and irresponsible little organism.” 

Forse, associare queste donne a un fiore tanto delicato funge da metafora dell’innocenza con cui affrontano il mondo, o della giovinezza che sono destinate a perdere…

  • Narciso. Tutti conoscono il mito greco, ma forse non tutti sanno che William Wordsworth, padre del Romanticismo, ha dedicato una poesia a questi fiori: The Daffodils. Viene spesso studiata a scuola come esempio di simbiosi fra poeta e natura:

And then my heart with pleasure fills,

And dances with the daffodils.

  • Giardini fioriti. Non un fiore specifico, ma tanti fiori tutti insieme sono spesso teatro di confessioni e lunghe passeggiate in alcuni dei più celebri romanzi del Settecento e Ottocento: Orgoglio e Pregiudizio in primis, ma anche Jane Eyre di Charlotte Brontë.

Conoscevate questi esempi? Lasciatecene altri nei commenti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: