5 buoni motivi per studiare giapponese

Ammettiamolo: tutti siamo entrati in contatto con il Giappone almeno una volta nella nostra vita. Che sia stato prendendo in mano un Game Boy, guardando un anime o abbuffandoci di sushi all’all you can eat, si può dire che quella giapponese sia una delle culture straniere che più permea la nostra realtà.

Quindi perché non avvicinarsi anche alla sua lingua?

Ecco cinque buoni motivi per studiare il giapponese!

  1. La lingua della nostra infanzia

Pokémon, Lady Oscar, Dragon Ball, One Piece, Naruto… devo continuare? Generazione X, Millennials e Generazione Z hanno dopotutto qualcosa in comune: la loro infanzia è stata scandita dagli anime, i cartoni animati giapponesi. Sarebbe emozionante riguardarli, magari in lingua originale!

  • La lingua del nostro presente

Inutile nasconderlo: molti di noi ancora guardano anime e leggono manga, giusto? Negli anni lo stile e i temi sono cambiati, ma il Giappone continua a regalarci prodotti per tutti i gusti. Le piattaforme di streaming permettono di cambiare audio e sottotitoli a piacimento, e trovare fumetti in lingua originale non è più difficile come una volta. Niente scuse!

  • Una lingua dalla cultura millenaria

Il Giappone racchiude in sé secoli di cultura profondamente diversa dalla nostra, ma da cui tutti possono imparare qualcosa. La via del samurai, la cerimonia del tè e il Nō, il teatro tradizionale, sono solo alcuni dei più famosi elementi di una storia millenaria. Il Giappone è anche la terra degli haiku, i celebri componimenti di tre versi con schema sillabico 5/7/5. Imparare la lingua è spesso il primo passo per avvicinarsi alla cultura di un popolo.

  • Fare il turista sarà più facile

Ovviamente, se si organizza un viaggio in Giappone con una compagnia turistica, non dovrete fare alcuno sforzo. Al contrario, se amate l’avventura e preferite “perdervi” nei luoghi che visitate, “masticare” il Giapponese potrebbe esservi d’aiuto. Anche prima del viaggio, conoscere la lingua potrebbe portarvi a fare amicizia con qualcuno del posto, che una volta arrivati potrà farvi da Cicerone…

  • Opportunità di lavoro

In Giappone, il tasso di disoccupazione è al 3,1% (dati di dicembre 2020). Non solo è molto facile trovare lavoro, ma uno dei lavori più richiesti a chi parla italiano è quello di insegnante. Ci sono infatti diversi istituti e scuole che offrono corsi di italiano. Un modo stupendo di far conoscere la propria cultura mentre se ne impara un’altra!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: